Ischia, la perla delle isole campane

Tra le mete turistiche più apprezzate della Campania c’è l’isola di Ischia. Essa è situata al limite occidentale di quelle che vengono definite isole Partenopee e ha una superficie di 46,4 km quadrati. È anche l’isola più popolosa dell’arcipelago e una delle più gettonate nelle cartoline e nei cataloghi per le vacanze.

Pur essendo un’isola di origine vulcanica, in pratica è l’emersione di un vulcano sottomarino, ha una storia lunga, complessa, tormentata, come rivelano i rilievi archeologici. Le manifestazioni vulcaniche sono state sempre presenti, ma risultano cessate dal 1302. L’isola pertanto è molto fertile. Le coste sono incise e particolarmente frastagliate, con dirupi che regalano scenari particolarmente affascinanti. Tra gli scogli si aprono brevi arenili, piccole spiagge rispetto ai promontori di chiara impronta lavica. Su uno di questi sorge il cosiddetto Castello d’Ischia, una delle attrazioni turistiche più ricercate dai vacanzieri di ogni parte del mondo. Abitare a Ischia significa poter godere di una clima mite, considerando la presenza di coltivazioni tipicamente mediterranee come i vini pregiati, sia rossi, sia bianchi. Sono diffuse anche le coltivazioni di agrumi, i frutteti, in mezzo a una vegetazione spontanea, rigogliosa.

La popolazione di Ischia si raggruppa principalmente in sei comuni: Ischia, Casamicciola, Lacco Ameno, Forio, Serrara-Fontana. La popolazione in genere prima si dedicava alla pesca e all’agricoltura, ma la maggior risorsa, a partire dal secondo dopoguerra, è diventata indubbiamente il turismo, di cui l’isola è ormai un centro famoso in tutto il mondo, grazie anche alla fama degli Stabilimenti Termali. Sono numerosi gli hotel di alto livello, come il Terme di Augusto, che attirano vacanzieri e turisti proprio per questa particolare offerta.

Cose da vedere a Ischia:

Il Castello Aragonese è sicuramente il tratto distintivo dell’isola, data la sua prominenza mentre ci si avvicina in barca. La cittadella fortificata domina il tratto di mare. I musei da visitare: Villa Arbusto a Lacco Ameno, il museo di Santa Restituta e il Museo della Colombaia. Il monte Epomeo è la sommità dell’isola vulcanica e rappresenta una meta importante per gli escursionisti. Tipica sommità lavica, con il tufo a farla da protagonista, è ricco di sentieri e tratturi e cime intermedie che si possono raggiungere per trascorrere una mattinata all’aria aperta, partendo da Fontana. Occorre comunque avere fiato per raggiungere la vetta.

Tra le spiagge di Ischia:
A Ischia Porto e Ischia Ponte troviamo litorali apprezzati, come la spiaggia di San Pietro, la più estesa di tutta l’isola: è libera, ma ci sono anche aree attrezzate dove noleggiare la sdraio con l’ombrellone. Data l’estensione si possono praticare sport e attività. A Forio d’Ischia troviamo le spiagge di Citara e di Cava dell’Isola. La prima è ampia, la seconda è immersa tra gli scogli. Completano il quadro la spiaggia di Chaiaia e quella di San Francesco contraddistinta da un fondale basso, ideale per andare a trascorrere la giornata al mare con la famiglia.

A Casamicciola è d’obbligo la spiaggia della Marina, mentre a Lacco Ameno la suggestiva spiaggia di San Montana è vicina agli stabilimenti termali ed è interamente circondata dalla natura.

(Visited 19 times, 1 visits today)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *