Come trasferirsi in Provenza

Se c’è una regione che merita assolutamente di essere visitata, in Francia, questa è la Provenza. Si tratta di una regione della Francia meridionale, tra il Delfinato e il Mar Mediterraneo. Il nome della regione è quello dato dai Romani quando l’hanno conquistata e che per estensione poi si è diffuso fino a diventare la nostra “provincia”. La Provenza fa parte della regione Provence-Alpes- Côte d’Azur che confina a est con la Liguria, il Piemonte e la Valle d’Aosta.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Unendo monti e mari è chiaramente una regione a forte vocazione turistica, che si incentra su diversi centri, con una grande storia alle spalle. Si può parlare della Provenza come di un mix tra Umbria e Toscana, con il mare della Liguria di fronte.

Perché trasferirsi in Provenza?

Innanzitutto se siete amanti della Francia è uno dei posti climaticamente migliori dove vivere. Come clima si assomiglia parecchio alla Liguria, anche se il vento Mistral colpisce come in Sardegna. Le regioni climatiche però sono divise tra loro e questo determina anche un paesaggio differente tra le varie zone della regione. I fiumi che l’attraversano come il Rodano, l’Argens o la Bléone danno un tocco differente, creando atmosfere e panorami imperdibili.

Anzitutto potreste scegliere la bellezza della Provenza per il fascino delle sue città costiere come Marsiglia, Cannes, Nizza e Tolone. La zona della Costa Azzurra è il centro di un turismo d’élite internazionale, che però non racconta tutta la verità circa le meraviglie delle città storiche dell’entroterra, con i giardini e i parchi, i campi di lavanda e i boschi che dappertutto colorano l’ambiente.

L’ambiente naturale della Provenza

Se amate immergervi in territori ombreggiati, ospitali, dove la campagna la fa da padrona, la quiete si respira insieme ai profumi della terra, allora dovete allontanarvi un po’ dalla costa. Città come Nîmes e Avignone non hanno nulla da invidiare alle nostre città medievali e rinascimentali. Avignone in particolare è considerata la capitale storica della regione, un tempo sede del papato, di cui rimane il celebre Palazzo dei Papi. Non distante c’è Carpentras, mentre i luoghi che meritano una visita sono sicuramente i borghi medievali spesso arroccati su colline immerse nel verde, che dominano spaziosi panorami che guardano da un lato alle Alpi, dall’altro al Mediterraneo. Per citarne solo alcuni dove vi raccomandiamo caldamente di andare a vivere: Le Baux-de-Provence, Roussillon, Gordes, Bonnieux, Saint-Paul de Vence e Biot.

palais-des-papes-1595510_640

Se volete vivere in un centro più grande, ma ricco di storia, oltre ad Avignone, Nîmes e Carpentras, segnaliamo Aix-en-Provence, famoso centro termale conosciuto già dai romani, Arles, Marsiglia e Nizza in Costa Azzurra. Marsiglia in particolare ha tutta una sua atmosfera.

La Provenza è ricca di parchi nazionali e di impressionanti attrazioni naturalistiche, che vanno dalla costa (come le famose Calanques nei pressi di Marsiglia) per non dire dei monumenti archeologici e degli itinerari lungo i villaggi e le coltivazioni della lavanda. Queste attrazioni saranno la cornice della vostra vita in Provenza.

Cosa fare per trasferirsi in Provenza?

La Francia è un paese dell’Unione Europea, che ha una lunga storia di amicizia col nostro paese. Gli aspetti burocratici sono molto semplificati se avete già accettato un’offerta di lavoro dalla zona, in questo caso sicuramente il datore vi aiuterà a cercare casa.

ocher-rocks-1595567_640

Se volete invece trasferirvi per ricominciare, ma non avete un lavoro, sappiate che è difficoltoso trovare subito casa. Se vi trasferite per un periodo lungo occorre iscriversi alle liste di collocamento, esibendo un normale documento di riconoscimento (http://www.pole-emploi.fr/accueil/). Per trovare lavoro, ad esempio nel mondo turistico, nella zona della costa potrete cercare su Google facendo la ricerca “offre emploi provence-alpes-cote- d’azur” su Google. Potete specificare anche una località specifica. Se si ricerca specificamente un italiano digitate “offre emploi provence-alpes-cote- d’azur italien” oppure una città specifica della Provenza, non mancheranno sicuramente le proposte.

Le agenzie interinali francesi possono essere rinvenute su http://www.francia.be/agenzie-di-lavoro-francesi.html – tra esse sono presenti realtà conosciute anche in Italia come Adecco e Manpower.

nice-1503257_640

Tenete conto che la situazione lavorativa della Provenza non è tra le migliori, dato che la Francia è cresciuta poco come l’Italia nell’ultimo periodo. I settori dove si possono trovare degli impieghi, oltre quello turistico, sono quelli legati al mondo agricolo (la Provenza è una regione a forte vocazione agricola), si suda, ma si lavora in un ambiente senza rivali.

Il costo della vita e la questione affitto

Il costo della vita in Provenza è inferiore a quello di Parigi, ma è salato quanto più vi muovete verso la costa. Un monolocale a Nizza o in altre città turistiche della costa può anche costare 800 euro / mese. Per trovare casa in Provenza occorre dotarsi di pazienza, acquistando le riviste di annunci come http://www.pap.fr/, che esiste anche in versione inglese, se non masticate il francese. Su http://www.vivastreet.com/ trovate ugualmente annunci che faranno al vostro caso. Per trovare un affitto con meno difficoltà del previsto, dovrete dimostrare di lavorare o comunque essere almeno in prova; la busta paga dovrebbe dimostrare che siete in grado di pagare l’affitto (il triplo del suo costo). È necessaria, la Carta vitale che copre i costi dell’assicurazione sanitaria e che potete ottenere semplicemente in quanto italiani, dotati quindi di assicurazione sanitaria riconosciuta a livello europeo. Per ottenerla occorre fare domanda presso un CPAM (Caisse Primaire Assurance Maladie) portando con sè i documenti necessari (http://www.vivaparigi.com/assistenza-sanitaria-in-francia/)

marseille-1334093_640

La Provenza è consigliatissima per chi è giovane e ha voglia di scoprire la Francia, le sue bellezze, la sua ricca storia in una zona fortemente contrassegnata dalle vicende storiche e molto simile ad alcune regioni dell’Italia centrale, per il contrasto tra ambiente collinare e marino.

(Visited 767 times, 1 visits today)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *