Il segreto dei rapporti di lunga durata

Quando si è single si pensa che vivere una relazione con una persona sia la cosa migliore che possa capitare. Quando si trova qualcuno di speciale ogni cosa sembra magica, all’inizio si è come sospesi all’interno di una favola. I primi giorni di un innamoramento o di uno sconvolgimento passionale hanno l’effetto di una droga, stimolando a dovere gli ormoni, grazie ai neurotrasmettitori del piacere. La persona che desideriamo è perfetta, non ha difetti, e ogni cosa che fa è meravigliosa. Vogliamo passare molto tempo con lei perché non ci annoia mai. È una persona attraente in ogni aspetto.

Eppure, come tutti hanno potuto sperimentare da sé, il brillamento che avvolge la relazione pian piano sfuma, fino a rientrare nei cardini della normalità. Quando ci si sente sicuri all’interno del rapporto cadono le insicurezze riguardo al partner. Non ci si preoccupa più di piacere sempre e per forza. Come ci si conosce di più, ci si rilassa e si smette di pensare a ogni cosa come a un’evoluzione del rapporto di coppia. Si passa meno tempo insieme, ma ci si conosce meglio, apprendendo pregi e difetti e iniziando a condividere aspetti più importanti. È in questo momento che i partner si conoscono nella vita quotidiana: anzi, buona parte dell’interesse iniziale nasce dal desiderio di sapere cosa fa l’altra persona nella vita di ogni giorno, come si comporta, come reagisce, cosa pensa. In questo frangente spuntano le caratteristiche e le qualità della persona che abbiamo a fianco: le eccentricità e le particolarità, i gusti e le tendenze, si inizia a capire meglio.

Nessuna relazione è fatta per durare, non in partenza. Quasi nessuno inizia un rapporto con una premeditazione che dice più o meno così: questa me la sposo. È una fantasia ricorrente quella di trovare la persona perfetta fin dal primo momento, ma nella pratica e nella realtà le fondamenta di un rapporto duraturo si costruiscono dopo che l’enfasi iniziale è passata. Quando la routine quotidiana prende il sopravvento, quando le abitudini tracciano i comportamenti, quando in sostanza si fanno anche cose noiose insieme, allora quello è il momento in cui si capisce se la somma vale veramente il totale che avevamo immaginato. Essere felici in un rapporto di lunga durata spesso è un esercizio filosofico: una lotta di compromessi che viene fatta non tanto in nome del rapporto (chi lo fa accondiscende a un’etichetta sociale e prima o poi cede), quanto in nome di tutto ciò che lega le due persone.

Il segreto di un rapporto duraturo sta nella capacità di mantenere il rispetto per l’altra persona. Spesso le relazioni crollano quando si perde il rispetto, quando la propria capacità di giudizio è offuscata da un cattivo sentore, da un pensiero negativo che fa calare le ombre sulla persona che abbiamo di fronte. A volte capita che le persone cambino per gli eventi della vita e si preferisce rimanere soli piuttosto che piegarsi. Altre volte il compromesso richiede un enorme sacrificio, ma alla base di tutto ci sta il rispetto: se manca questo la via della separazione è la mossa più intelligente per riguadagnare la serenità.

(Visited 99 times, 1 visits today)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *