Vantaggi e svantaggi del lavoro da casa

Lavorare da casa sta diventando un’aspirazione, una comodità che in molti vedono come un lusso. Soprattutto chi abita in grandi città vorrebbe evitare di esporsi a lunghe code di traffico, doversi alzare prima per mandare i figli a scuola in fretta e furia e non perdere le coincidenze dei mezzi pubblici. Ogni anno molte persone dichiarano di essere insoddisfatte dell’ambiente di lavoro: colleghi che rompono, incomprensioni con i capi, luogo non proprio salutare. Tuttavia, grazie alla tecnologia moderna, oggi molte persone lavorano da casa.

Internet ha permesso la crescita di un’economia “da casa”, tanto che il numero di persone che lavora dalle proprie proverbiali quattro pareti nell’ultimo decennio è cresciuto di oltre il 30% nei paesi occidentali. E questo non include i lavoratori autonomi – i freelance – che ricavano una stanza con una scrivania e lavorano per vari committenti. Nonostante questo fenomeno in crescita, ci sono alcuni equivoci su questo modo di lavorare.

In molti pensano ad esempio che chi lavora da casa guadagni poco. In realtà in alcune situazioni, le società hanno mandato a casa i dirigenti per risparmiare sui costi di gestione e mantenere intatti gli stipendi, compresi degli executive e dei vicepresidenti. Dipende tutto dalle mansioni. In molti pensano che il lavoro a distanza da casa, tramite terminali informatici come computer e tablet riguardi solo il settore dell’alta tecnologia. Ma non è così: ci sono freelance che lavorano a casa usando strumenti telematici, ma che fanno professioni completamente diverse, come nel settore finanziario e in quello delle professioni.

In America il 75% delle persone che lavorano da casa hanno stipendi di 65000 dollari all’anno, dimostrando che non è vero che si guadagna poco. I freelance hanno più problemi: in Italia non sono particolarmente tutelati dal punto di vista fiscale per cui spesso soffrono dell’esagerato fardello delle tasse. Tuttavia lavorare da casa significa tagliare i costi del trasporto, risparmiare l’usura delle scarpe, dei pranzi e delle colazioni fuori, significa mangiare meglio e avere un ritmo di vita più rilassato.

Una cosa va comunque detta. Il lavoro da casa via internet può risultare alienante e in alcuni casi togliere opportunità date dalla socializzazione immediata con colleghi e persone che lavorano nello stesso ambito. Di sicuro bisogna mantenere un profilo professionale, dedicare orari fissi e una stanza, sempre ordinata e pulita, cui si entra solo per lavoro e dove non si è disturbati. Il rischio di farsi distrarre è alto, ma una ricerca ha dimostrato che chi lavora da casa è più efficiente del 13% rispetto a chi lavora in ufficio. Se avete un’opportunità e un posto per lavorare pensateci.

(Visited 117 times, 1 visits today)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *